Project Description

foto-romiti-charolles-2ALESSANDRIA – Venerdì 25 maggio, alle ore 21, presso la chiesa Madonna del Suffragio di Alessandria in Corso IV Novembre, si terrà il concerto inaugurale dei lavori di collocamento e di restauro dell’organo “Balbiani”, eseguiti dalla ditta “Brondino Vegezzi-Bossi” di Centallo.

Letizia Romiti, all’organo, eseguirà musiche di J.S. Bach, Domenico Puccini, Anonimo francese, Johannes Brahms e Clara Schumann. L’organo, costruito nella seconda metà del novecento e proveniente dalla Val d’Aosta, ha due tastiere e pedaliera concavo-radiale, trasmissione meccanica per le tastiere, elettrica per i registri e per la pedaliera. Consta di 13 registri originali tranne un Violoncello ad ancia di nuova costruzione.

“Pur nelle dimensioni non tanto estese – afferma la stessa Romiti – la sapiente distribuzione fonica consente, con una scelta oculata, l’esecuzione di molti brani dal Settecento ad oggi. Il programma è pensato per far sentire, oltre ai diversi registri, anche i diversi usi che di qualcuno di essi si possono fare, sia come basso al pedale, sia come voce solista, sia in amalgama con altri timbri”.

foto-romiti-charolles-1Letizia Romiti, diplomata in Organo e Composizione organistica sotto la guida di Luigi Benedetti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, ha conseguito presso l’Università degli Studi della stessa città la laurea in Filosofia con una tesi sulle messe organistiche di G. Cavazzoni, relatore G. Barblan. Si è poi diplomata in clavicembalo presso il Conservatorio di Brescia con Fiorella Brancacci ed in Prepolifonia presso il Conservatorio di Torino ove ha studiato con Wally Pellizzari e Fulvio Rampi.
Ha frequentato per cinque anni il corso di Luigi Ferdinando Tagliavini presso l’Accademia di musica antica italiana per organo di Pistoia e corsi di interpretazione tenuti da Kenneth Gilbert, Anton Heiller, Ton Koopman e da altri qualificatissimi Maestri.
Ha tenuto concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti e nell’ex Unione Sovietica, esibendosi in rassegne e sedi prestigiose. Ha tenuto “masterclasses” sulla musica antica italiana per organo e corsi di interpretazione in Italia ed all’estero.
E’ docente di organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Dal 1978 cura l’organizzazione della Stagione internazionale di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria.