Project Description

ALESSANDRIA – Il 4 maggio, alla Casa di Quartiere di via Verona, si terrà il primo “Festival della canapa“, promosso dalla Comunità San Benedetto al Porto e dal punto vendita ‘New Biogroup’.
Un festival per “sensibilizzare ed approfondire”, un’occasione per riflettere sulle opportunità (anche lavorative) che la coltivazione della canapa può offrire al territorio e su come questa pianta possa essere utilizzata nei più svariati settori produttivi.  A partire dal mattino di sabato e fin dopo la mezzanotte, una serie di seminari, workshop e convegni ai quali faranno da contorno banchetti e stand espositivi dei coltivatori del territorio con i prodotti naturali e biologici derivati dalla lavorazione della canapa (ethic food, hemp food, hemp beer).
Dopo averci riflettuto per parecchio tempo abbiamo deciso di fare questo tentativo” spiega Fabio Scaltritti, responsabile della Casa di Quartiere, “speriamo che gli alessandrini apprezzino e partecipino numerosi”. Lo scopo principale dell’evento “è valorizzare una risorsa del territorio, un impegno che come Comunità di San Benedetto ci stiamo assumendo da tempo. Grazie al sostegno della Fondazione SociAL e alle collaborazioni con Assocanapa e con la cooperativa ‘Il pane e le rose’, dallo scorso anno alla Cascina ‘Nelson Mandela’ di Visone abbiamo infatti attivato il progetto ‘Campa Cavallo: filiera artigianale per la Canapa’”.

Educare ed informare
 sono le parole d’ordine del primo festival alessandrino sulla canapa, illustrando senza preconcetti virtù e potenzialità di una pianta che fino agli anni ’50 era molto diffusa nelle campagne di tutto l’alessandrino. Previsti quattro convegni a tema e tre workshop sulla trasformazione della canapa e sul suo utilizzo in ambito alimentare ed edile. Alle 18 gara di rollaggio a premi e dalle 21 la musica dei Punkreas e dei Radio Reggae per poi concludere con il Dj set dei Natty Roots.
Continuate a leggere su AlessandriaNews.