Project Description

cortile-dett-ingresso1 largeBANDO 2015 – Il progetto “Domeniche in cascina” nasce nel 2003 in collaborazione con il Progetto Motore di ricerca del comune di Torino per favorire l’inclusione delle persone diversamente abili nei percorsi formativi e creativi attivati da associazioni e cooperative.
L’iniziativa, avviata dall’associazione Cascina Macondo, mira a creare situazioni di apprendimento e di benessere finalizzati al raggiungimento di una concreta integrazione delle persone disabili nelle attività artistiche e culturali promosse dalla associazione e a stimolare una riflessione e un cambiamento nella società affinché tutte le persone abbiano uguali possibilità di esprimere e condividere la propria creatività.

Laboratori, performance e stage; momenti creativi e ricreativi di aggregazione e benessere; convegni e analisi dei problemi relativi alla integrazione, mostre, installazioni ed eventi; formazione permanente delle persone che partecipano ai progetti con proposte continuative ed evolutive, tutto questo per diffondere e sviluppare cultura e conoscenza intorno alle “differenti abilità”.

Saranno beneficiari del progetto, sostenuto quest’anno dalla Fondazione SociAL, le persone diversamente abili con una sufficiente autonomia motoria o accompagnati, le loro famiglie, le
comunità che li accolgono, gli affidatari, le persone normodotate motivate e disponibili.

tettoia-anderse2 largeTutti – spiegano dalla cascina – possono partecipare alle attività proposte secondo il grado di disabilità e interesse. Sono benvenute le famiglie: sappiamo per esperienza che i bambini naturalmente e con semplicità comunicano con le persone diversamente abili e sanno creare grandi sinergie. Per alcune attività (danzateatro, danze popolari ,tamburo, orto) richiediamo una sufficiente autonomia motoria; per il laboratorio di scrittura creativa e lettura ad alta voce si richiede la capacità di sapere leggere e scrivere; i laboratori di affabulazione e manipolazione dell’argilla sono rivolti ad ogni grado di disabilità ed età. Alcune attività sono libere (affabulazione, danze popolari, manipolazione) altre prevedono iscrizione e una frequenza il più possibile costante”.

L’associazione Cascina Macondo persegue fini di utilità sociale nei confronti degli associati o di terzi e si ispira agli ideali dell’autodeterminazione.
Intende operare per lo sviluppo della personalità , della creatività e del benessere in tutte le sue forme. Propone una cultura della solidarietà e della non violenza, al fine di affermare la libertà d’azione e di pensiero delle singole persone.
Partecipa a progetti di volontariato, organizza manifestazioni, percorsi didattici, formativi, espressivi. Predispone centri di documentazione a servizio dei soci, promuove iniziative ricreative e turistiche, momenti di benessere volti al raggiungimento dei suoi scopi culturali e all’integrazione tra normalità ed handicap.
Diffonde con molteplici iniziative di visibilità i valori e la ricchezza creativa dei bambini, degli adulti e dei disabili, creando contaminazioni artistiche e culturali.

FB – Cascina Macondo

SITO – www.cascinamacondo.com

Le azioni di tutoraggio della Fondazione SociAL sul progetto si sono concluse nel mese di gennaio 2017.