Project Description

foto-aramendi-2MUSICA – Sarà una giovane donna la protagonista del concerto in programma per venerdì 11 ottobre, alle ore 21, presso la Collegiata dei Ss. Pietro e Paolo di Castelnuovo Scrivia: Loreto Aramendi, una giovane emergente organista proveniente dalla Spagna, che ha già alle spalle un’invidiabile carriera artistica che l’ha portata a suonare in quasi tutto il mondo.

Nel quadro della quarantesima Stagione degli Amici dell’Organo, sostenuta da Compagnia di San Paolo, Fondazioni CRT, CRAL, SociAL e Piemonte dal Vivo, Loreto Aramendi si esibirà sul repertorio spagnolo dal periodo rinascimentale fino al primo Ottocento, con alcune incursioni nella letteratura italiana (Frescobaldi) e tedesco-olandese (Pachelbel, Sweelinck) per concludersi con alcuni brani del compositore Hugo Distler morto nel 1942.

L’organo della Collegiata di Castelnuovo Scrivia è uno degli strumenti più antichi della provincia di Alessandria. Il primo nucleo di canne, di mano del grande organaro Vitani di origini pavesi, risale al 1612. Numerose aggiunte e rifacimenti, dei quali il più importante fu quello degli Amati nel 1796, contribuirono a dare allo strumento la fonica e le proporzioni odierne. E’ stato restaurato nel 2012 dalla Bottega Organara Dell’Orto e Lanzini, grazie principalmente al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

Al termine del concerto la Parrocchia offrirà il tradizionale e raffinatissimo rinfresco.

Loreto Aramendi ha tenuto numerosi concerti nell’ambito di Festival Internazionali negli Stati Uniti, in Giappone, Russia, Canada, Argentina ed in diversi Paesi Europei, esibendosi in luoghi quali l’ Ópera City Hall di Tokyo, l’ Auditorio Nacional di Madrid ( Bach-Varmut), Notre Dame of Paris, la Cattedrale di Mosca, la Hallgrímskikja a Reykjavik, la Cattedrale Saint Patricks di New York, l’ Auditorium of Stavanger. Interessata alla costruzione dell’organo a canne, dal 2014 ha collaborato e partecipato a diversi restauri in Francia ed in Spagna. Ha cominciato gli studi musicali al Conservatorio di San Sebastian dove ha ottenuto il diploma in Piano, Clavicembalo, Organo e Musica da camera con Loreto F. Imaz, Esther Mendiburu e Cristina Navajas. Ha studiato Organo al Conservatorio Regionale di Bayonne con Bernadette Carrau e Esteban Landart, ricevendo la Medaglia d’oro ed il Primo Premio alla fine del corso superiore.

Entrata al Conservatorio Superiore di Lione ha studiato con Jean Boyer, Louis Robilliard e J. Van Oortmersen, ottenendo il Primo Premio con la menzione “ trés bien” oltre al National Diploma of Advanced Studies con specializzazione in Organo. Ancora studente è stata premiata dall’Amministrazione di Guipuzkoa per due anni, come pure dalla Lartundo Foundation. Ha poi portato avanti gli studi per un periodo di cinque anni presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi con Noelle Spieth, ricevendo il Primo Premio in Clavicembalo ed il diploma di Studi Musicali Generali. Nello stesso tempo ha studiato Pianoforte con J. Rouvier.

Per tre anni ha studiato Pianoforte a Barcellona con Edith Fischer e Jorge Pepi. Ha seguito corsi di perfezionamento con docenti quali M. Radulescu, J. Oortmersen, W. Jansen, D. Moroney, R. Requejo, Roberto Szidon e Sakharov. Ha collaborato per diversi anni con la Basque Symphony Orchestra, con la quale ha registrato due dischi. Tiene concerti come solista e come parte di vari gruppi come organista, pianista e clavicembalista, spaziando fra tutti i repertori. Ha anche una laurea in Psicologia conferita dall’ Università dei Paesi Baschi (UPV).