Project Description

denia-fotoUn duo d’eccezione inaugurerà la rassegna concertistica Musicalia 2020, domenica 2 febbraio alle 17 , come di consueto al museo etnografico C’era una volta, in piazza Gambarina, ad Alessandria.

Con “Wolfang Amadeus Mozart: Viaggio in Italia”, la magia della voce della famosa soprano Denia Mazzola Gavazzeni e il raffinato pianoforte di Giovanni Brollo, proporranno un programma interamente dedicato a Mozart il quale, ancora bambino, intraprese con il padre Leopold la sua prima avventura italiana.

Verranno eseguite le più grandi arie da concerto per soprano “Misera dove son” – Basta incesti!” – Vado, ma dove?” Per pietà bell’idol mio – Ch’io mi scordi di te”, composizioni giovanili e della maturità che Mozart creò per soprano drammatico d’agilità.
Ai brani vocali strumentali cantati da Denia Gavazzeni, si intercaleranno quelli solo pianistici interpretati da Giovanni Brollo, delle Sonate K.284 in Re maggiore e K.310 oltre alla Fantasia n 475 in Do minore.

Denia Mazzola Gavazzeni, soprano in carriera dal 1982, ha cantato nei principali teatri del mondo ( il Teatro alla Scala di Milano, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, il Teatro Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Massimo di Palermo, il Metropolitan Opera di New York)
Al debutto nel ruolo di Gilda in Rigoletto, avvenuto con la direzione di Maurizio Rinaldi e la regia di Franca Valeri, fanno seguito, nel corso dei primi dieci anni di attività artistica, molti importanti ruoli del repertorio belcantistico: da La sonnambula a Don Pasquale a Così fan tutte, Don Giovanni, La Fille du Regiment, Il barbiere di Siviglia, L’elisir d’amore. Seguono ruoli di spessore drammatico più accentuato, in particolare numerosi ruoli donizettiani. Dal 1994 abbandona i ruoli di “coloratura” per immergersi nel repertorio lirico della Scapigliatura, del naturalismo e del verismo . Cospicue le incisioni (Ricordi, Fonit Cetra, Nuova Era, Bongiovanni). Non di secondo piano l’attività didattica, in qualità di docente di Conservatorio, e quella di instancabile organizzatrice di eventi culturali.

giovanni-brollo-pianistaGiovanni Brollo, pianista, ha conseguito il diploma di pianoforte al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida del Piero Rattalino. Premiato in diversi concorsi, tra i quali “Albenga”, “Macugnaga” e “Taranto”, è risultato vincitore del concorso pianistico “Rendano” di Roma nell’edizione dedicata a Chopin. Nel 1987 ha esordito in récital con i 24 Studi di Chopin e con orchestra, eseguendo il terzo concerto di Rachmaninov nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano con l’Orchestra della Rai. E’ titolare della cattedra di pianoforte principale al Conservatorio di Sassari. Nel 1998 ha lavorato in qualità di Maestro di sala al Teatro dell’Opera di Montecarlo e, con lo stesso incarico, partecipa da quattro anni al Festival operistico estivo all’Arena d’Avenches e al Festival dell’Opera di Bellinzona (Svizzera).
Nel 1998 ha tenuto concerti in Giappone. Ha accompagnato nomi noti quali il soprano Ghena Dimitrova, Giovanna Casolla, Francesca Patané, Denia Mazzola Gavazzeni, Olga Romanko, Marco Berti, Gianfranco Cecchele, il basso Simone Alaimo e Francesco Ellero D’Artegna. Attualmente collabora con il tenore Ottavio Palmieri. Tra le opere preparate nei festival e nei teatri ricordiamo: Traviata, Trovatore, Rigoletto, Nabucco, Aida, Macbeth, Un ballo in maschera, Otello, Messa da Requiem, Tosca, Bohème, Turandot, Norma, Madama Butterfly, Il Tabarro, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Andrea Chénier, Don Giovanni, Nozze di Figaro, Barbiere di Siviglia, Carmen, Guglielmo Tell, Elisir D’Amore e Werther.


musicalia-02-feb-2020-web