Project Description

presentazione2Venerdì 1 aprile 2016, presso il Salone Polifunzionale del Centro anziani in Viale Piero Masera, ad Alba, è stato presentato il progetto “Insieme Verso l’Autonomia”, realizzato dalla Cooperativa Sociale Progetto Emmaus in collaborazione con la Fondazione SociAL di Alessandria.
Alla presenza della Città di Alba, dell’ASL e del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero, è stato inaugurato il nuovo appartamento di viale Masera, che ospita 5 persone disabili, ed è stata una valida occasione per sottolineare l’importanza terapeutica dell’abitare e dell’intervento educativo mirato alla crescita, in autonomia, della persona con disabilità.

Il progetto
L’iniziativa si colloca in un contesto di revisione di welfare sostenibile.
“I gruppi appartamento (g.a.), avviati per la prima volta in provincia di Cuneo dalla nostra cooperativa nel 2002, rappresentano soluzioni abitative per persone con disabilità medio-lievi: attività presso centri diurni, borse lavoro ed inserimenti socializzanti, completavano il contesto in cui si attivano i processi di cambiamento per sostenere i loro progetti di vita autonoma. Ad oggi queste risorse esterne stanno venendo meno, pertanto è necessario lavorare in rete per potenziare l’esistente. Da qui nasce l’idea di avvicinare due Gruppi appartamento, Tettiblu e Sottosopra, nello stesso palazzo, con l’obiettivo di potenziare i servizi per l’autonomia, sviluppati con approccio di sistema al contesto territoriale in cui vive la persona”.

presentazione2 (1)A chi si rivolge il progetto
Beneficiari dell’iniziativa sono n.20 persone di età compresa tra i 18 e i 61 anni (in prevalenza 18-40) con disabilità cognitive di grado medio-lieve, che attualmente vivono nei 4 g.a. gestiti dalla cooperativa ad Alba e Bra, sul territorio dell’ASL CN2. Gli ospiti dei gruppi appartamento sono in carico ai Consorzi Socio Assistenziale di Alba Langhe e Roero, di Bra, di Carmagnola, di Asti, della Valle di Susa e del comune di Torino.

A quale bisogno risponde il progetto
Il progetto permetterà una sperimentazione a livello gestionale, per rispondere al bisogno sociale di salvaguardare le persone fragili. Infatti grazie anche al finanziamento della Fondazione SociAL di Alessandria si sono attivati nuovi laboratori e si stanno potenziando attività già esistenti, per occupare produttivamente il tempo degli ospiti nei g.a., continuando il lavoro educativo-terapeutico condotto fino ad oggi e senza perdere i risultati acquisiti.
I laboratori già esistenti “Progetto orto” e “Matti per il calcio” ed i nuovi “Cucina naturale”, “Un tuffo nel blu”, “Attività equestre”, “Orientamento al lavoro”, “Vivi il quartiere” permetteranno alle persone di continuare a condurre una vita semi-indipendente, contribuendo e partecipando in maniera attiva alle iniziative territoriali.

Gli enti coinvolti nel progetto sono:
• CSRGRANDA Srl Ssd che gratuitamente mette a disposizione gli impianti sportivi,
• I volontari dell’Associazione Nel Viale con cui si organizzeranno eventi di integrazione per residenti nel quartiere,
• Azienda agricola Taliano che ci seguirà nell’attuazione del progetto orto e metterà a disposizione la propria azienda agricola e gli strumenti di lavoro,
• Kinder Plus Sport che gratuitamente mette a disposizione gli impianti sportivi,
• Centro equitazione Isolone che contribuirà con 20 ore di lezione,
• Aziende locali con cui sono attivi gli inserimenti lavorativi e socializzanti.