Project Description

 

foto-tammingaVALENZA – Il Lions Club Valenza Host, in collaborazione con Amici dell’Organo e col patrocinio del Comune di Valenza, organizza il 21 settembre 2018, dalle ore 21.15, presso il Duomo di Valenza, il Concerto dell’Organista Liuwe Tamminga, in memoria del Maestro Luigi Ferdinando Tagliavini.

Il Lions Club Valenza, nato il 30 maggio 1973, ha promosso il restauro dello storico Organo Serassi del Duomo. I lavori, durati 4 anni, e compiuti sotto il controllo della Soprintendenza ai Beni Storici ed Artistici del Piemonte, con la consulenza del musicologo ed organologo dott. Oscar Mischiati e dei maestri organisti ed organologi Luigi Ferdinando Tagliavini e Arturo Sacchetti, furono affidati agli organari Fratelli Piccinelli di Ponteranica, eredi diretti della grande tradizione serassiana. In questi 40 anni quella operazione è valsa innumerevoli riconoscimenti: su quello strumento sono stati incisi numerosi dischi e tenuti moltissimi importanti concerti.

Il maestro Tagliavini ritornò a Valenza per un memorabile concerto il 7 ottobre 2005, con un programma che il maestro Tamminga, suo discepolo prediletto, ripropone ora integralmente. Al maestro Luigi Ferdinando Tagliavini, scomparso lo scorso anno, Liuwe Tamminga, il Lions Club Valenza Host e Letizia Romiti, presidente dell’associazione Amici dell’Organo, propongono un programma dedicato a Antonio Vivaldi, Domenico Cimarosa, Giovanni Battista Martini.

Liuwe Tamminga è considerato uno dei massimi esperti del repertorio organistico italiano del cinque e Seicento. È titolare degli organi storici della Basilica di S. Petronio a Bologna. Ha inciso numerosi cd, l’opera completa di Marc’Antonio Cavazzoni (“diapason d’or”, Premio della critica discografica tedesca 2005, Premio Goldberg 5 stelle), le Fantasie di Frescobaldi (disco migliore del mese Amadeus marzo 2006), “Mozart on italian organs” (Premio della critica discografica tedesca 2006 e diapason 5 stelle), e la registrazione dedicata ad Andrea e Giovanni Gabrieli, realizzata con L. F Tagliavini (“choc de la musique” e Premio Internazionale del disco Antonio Vivaldi della Fondazione Cini di Venezia 1991).

Nel 2006 l’uscita di “Gli organi storici dell’appennino Modenese” (diapason e Musica 5 stelle), nel 2008 tre cd dedicati a “Fiorenzo Maschera”, agli organi storici delle isole Canarie ed a “Giacomo Puccini”, tutti e tre premiati con cinque stelle dalla rivista “Musica”, Puccini anche con il “diapason d’or”, e nel 2011 i “Ricercari” di Frescobaldi (diapason d’or), e una registrazione dedicata al “Ballo di Mantova”. Nel 2012 “Giovanni Gabrieli” (diapason d’or) e nel 2013 due uscite: “La Tarantella nel Salento” e “Verdi the organist”. Ha curato alcune edizioni di musica organistica, tra cui i ricercari della Musica Nova (1540), opere per tastiera di Giovanni de Macque, Marc’Antonio Cavazzoni e Pierluigi di Palestrina, i ricercari di Jacques Buus e Musiche per due organi di maestri italiani intorno 1600.

Dal 2010 è curatore del museo degli strumenti musicali “San Colombano-collezione Tagliavini” a Bologna. La sua intensa attività concertistica lo conduce in tutta Europa, negli Stati Uniti, in America Latina, in Israele e in Giappone.