Project Description

gisBANDO 2015 – L’Osservatorio sulle mafie del basso Piemonte, avviato dall’associazione La Mongolfiera grazie al sostegno della Fondazione SociAL, intende da un lato condividere in rete, attraverso l’uso di tecnologia Geographic Information System, gli strati informativi già esistenti e facenti parte dell’osservatorio di Libera Piemonte, con le sue due attuali sedi di Torino e Novara, dall’altro creare un nuovo terzo polo specializzato sulla realtà del Piemonte sud-orientale, che nella spartizione territoriale delle organizzazioni mafiose ha da sempre uno stretto legame con le famiglie mafiose della Liguria, con dinamiche sociali, economiche e criminali per molti casi peculiari rispetto al resto del Piemonte.

Il geographic information system (GIS) è un sistema progettato per ricevere, immagazzinare, elaborare, analizzare, gestire e rappresentare dati di tipo geografico. Con il GIS si possono unire cartografie, eseguire analisi statistiche e gestire i dati attraverso tecnologie database.

Gli obiettivi principali che l’Osservatorio si prefigge sono, dunque, quello di contribuire alla promozione di una cultura antimafia nel territorio del basso Piemonte, in particolare in provincia di Alessandria, e quello di analizzare la presenza della criminalità organizzata con strumenti informatici innovativi di tipo G.I.S., nell’ambito di un osservatorio tripolare Torino – Novara – Alessandria.

A beneficiare del progetto saranno: Amministrazioni locali, Istituzioni, sindacati, organi di stampa, associazioni, comitati, scuole, cittadini del Piemonte e della Liguria, con particolare riguardo al territorio provinciale di Alessandria.

gis2Nell’ambito del progetto saranno, inoltre, formati gratuitamente alcuni operatori (scelti tra studenti, periti, laureandi e neolaureati in discipline informatiche) da avviare all’utilizzo di questi software avanzati ed ampiamente richiesti sul mercato.

L’associazione La Mongolfiera non ha scopo di lucro e svolge attività di utilità sociale a favore degli associati e di terzi. L’Associazione fa parte
della rete di LIBERA,nomi e numeri contro le mafie ed in particolare del Coordinamento Provinciale di Alessandria,con cui condivide i suoi obiettivi. Essa persegue:

  • la promozione della cultura della legalità, del rispetto delle regole, dell’antimafia sociale
  • la valorizzazione dei prodotti e dei servizi realizzati su beni confiscati alle associazioni mafiose