Seleziona una pagina
Formazione CSVAA: in programma due nuovi corsi.

Formazione CSVAA: in programma due nuovi corsi.

Ad ottobre un incontro dedicato all’assicurazione dei volontari e, a novembre, un corso dedicato ai nuovi schemi di Bilancio

Dopo l’incontro dedicato agli adeguamenti statutari del 6 ottobre, l’incontro dedicato alle convenzioni in programma per il 20 ottobre e il corso che prenderà in esame gli strumenti digitali utili al Volontariato che si svolgerà ad Asti il 21 e 28 ottobre, il CSVAA propone due nuovi appuntamenti formativi.

Il primo “Assicurazioni: polizza Unica per il Volontariato” si svolgerà mercoledì 27 ottobre, ad Alessandria (Salone IRIS – Istituto Santa Chiara), dalle 16 alle 17:30. L’incontro, alla luce dell’obbligo di legge di assicurare i volontari, intende illustrare la Polizza Unica del Volontariato, un prodotto assicurativo, adattabile ad ogni esigenza delle organizzazioni di volontariato.

L’iscrizione è obbligatoria: https://www.csvastialessandria.it/iscrizione/iscriviti.asp?id=170

A novembre, poi, si svolgerà il corso “Nuovi schemi di bilancio (per gli ETS con entrate sino a 220mila euro)”. È programmato in 3 incontri, il 2, 9 e 16 novembre, ad Asti (location da definire in base al numero di iscritti, nel rispetto delle norme anti-Covid), con inizio alle ore 17.

Alla luce del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 5 marzo 2020 che ha pubblicato i nuovi modelli di bilancio degli Enti del Terzo Settore (ETS), il CSVAA propone un percorso formativo per illustrare la normativa e i modelli stessi. Questi ultimi saranno da utilizzare per la redazione dei bilanci relativi agli esercizi del 2021, ossia dopo la pubblicazione del Decreto Ministeriale.

Per gli ETS non accreditati al CSVAA è prevista una quota di partecipazione di € 120.L’iscrizione è obbligatoria (entro mercoledì 27 ottobre):https://www.csvastialessandria.it/iscrizione/iscriviti.asp?id=169

Ricordiamo che I posti sono limitati e in occasione dell’incontro saranno rispettate le normative anti-Covid vigenti. 

I partecipanti ai corsi dovranno indossare la mascherina ed essere provvisti di Green Pass. 

Per maggiori informazioni: www.csvastialessandria.it

Entra nella Community di Fermento! Diventa volontario, scrivi una storia di inclusione

Entra nella Community di Fermento! Diventa volontario, scrivi una storia di inclusione

Il progetto “Fermento – Percorsi partecipati di inclusione di cittadini stranieri in Provincia di Alessandria” continua le sue azioni sul territorio. Tra queste, stanno per prendere il via una serie di percorsi sperimentali di inserimento sociale per famiglie monoparentali, in particolare mamma-bambino, che vedranno il coinvolgimento di cittadine e cittadini volontari. I percorsi, che saranno condotti dalla Cooperativa Sociale Coompany&, prevedono una prima fase di formazione teorica e pratica di 16 ore e si protraranno per sei mesi.

In vista dell’inizio della formazione, che avverrà a partire da metà novembre, lo staff di Fermento sta cercando un gruppo di volontari: persone che abbiano voglia e siano stimolate a investire un po’ del proprio tempo con famiglie straniere, accompagnandole nel percorso di inclusione sul territorio di Alessandria. L’impegno richiesto è di un paio di ore a settimana. Con la possibilità – tra le varie attività – di passare del tempo con bambini più o meno piccoli, dando così sostegno alle madri, aiutare le famiglie nell’apprendimento della lingua italiana, aiutare i bimbi a inserirsi a scuola e la mamme a scrivere il proprio curriculum per la ricerca di un impiego, oppure accompagnare le famiglie ai servizi sul territorio.

Un’occasione unica per ampliare la propria rete di contatti e amicizie, contribuendo ad aiutare chi è più in difficoltà e diventando protagonista, con un piccolo impegno settimanale, di una nuova storia di inclusione.

Per informazioni sui percorsi e sull’opportunità: 351.0901647 o fermento@cambalache.it o scarica il volantino

Collaboriamo insieme, un passo avanti verso il futuro: al via la nona edizione della Giornata Europea delle Fondazioni

Collaboriamo insieme, un passo avanti verso il futuro: al via la nona edizione della Giornata Europea delle Fondazioni

Promossa in Europa da Dafne- Donors and Foundations Networks in Europe, in collaborazione con EFC (European Foundation Centre), e in Italia da Assifero e Acri, questa giornata è l’occasione per testimoniare l’impegno delle oltre 147.000 fondazioni ed enti filantropici europei nella co-creazione di una società equa,
inclusiva, e sostenibile.

In questa occasione:

– a livello europeo, Dafne e EFC presentano “Comparative Highlights of foundations and laws”, la prima pubblicazione che analizza e confronta i diversi sistemi fiscali e legislativi, in cui fondazioni ed enti filantropici operano, di 40 Paesi del Consiglio d’Europa.

– a livello italiano, Assifero e Acri promuovono l’iniziativa “Non sono un murales”, evento diffuso per realizzare un’opera d’arte corale in centinaia di luoghi del nostro Paese.

Con oltre 147mila fondazioni ed enti filantropici che mettono a disposizione 60 miliardi di euro per supportare le organizzazioni e progetti nel continente europeo, il 1° ottobre è l’occasione per aumentare la consapevolezza tra le istituzioni, l’opinione pubblica, le organizzazioni del Terzo Settore, le imprese e i privati, sul potenziale dell’intero sistema filantropico europeo nel catalizzare e disporre di risorse – finanziare ma anche relazionali, sociali, e materiali – e guidare processi trasformativi sia a livello di comunità locali che globali.

“Il sistema filantropico europeo è tanto eterogeneo e biodiverso quanto la società stessa.” afferma Stefania Mancini, Presidente di Assifero “E in questo risiede la sua ricchezza e capacità trasformativa: diverse per dimensioni, missione, risorse finanziarie, intellettuali, relazionali, immobiliari che riescono a catalizzare e mettere a disposizione, ogni fondazione ed ente filantropico può portare il proprio significativo contributo nella costruzione di una società più equa, sostenibile ed inclusiva, grazie anche all’autonomia e visione di lungo
termine che le caratterizza. In questo contesto, associazioni e network come Dafne, in Europa, e Assifero e Acri, in Italia, giocano un ruolo fondamentale nell’aumentare l’impatto collettivo dell’intero sistema filantropico, connettendo le diverse esperienze e facilitando le collaborazioni in modo che le organizzazioni filantropiche non rimangano solo dei punti distinti su una mappa. Le reti di supporto alla filantropia sono fondamentali per accelerare i processi di apprendimento, la circolarità delle informazioni, facilitare lo scambio tra pari e i
partenariati. Mai come oggi sappiamo che per affrontare le grandi sfide del nostro tempo abbiamo bisogno di intelligenza e impatto collettivi e le reti di supporto alla filantropia posso dare un contributo imprescindibile e unico per questo.”

Il tema di questa giornata, “Un passo avanti verso il futuro”, vuole evidenziare come fondazioni ed enti filantropici investano in una società del futuro più inclusiva, sostenibile, ed equa, e di cosa ci sia bisogno per assicurarsi che siano preparate ad affrontare le sfide sistemiche globali. Tra queste la crisi climatica, una delle questioni più pressanti per l’umanità e il nostro pianeta. Assifero promuove la dichiarazione d’impegno di fondazioni ed enti filantropici italiani sul cambiamento climatico, che ha raggiunto ad oggi 65 firmatari (tra cui Fondazione SociAL). Si tratta di sei principi che qualsiasi fondazione, ente filantropico e investitore ad impatto sociale, a prescindere dalla propria missione, ambito d’intervento, patrimonio, posizione geografica, può sottoscrivere, esprimendo così la propria volontà di integrare azioni di mitigazione e di adattamento alla crisi climatica all’interno della propria organizzazione, strategia, gestione del patrimonio, attività, interventi e programmi. Le fondazioni, gli enti filantropici ed investitori ad impatto sociale che intendono aderire, possono scrivere una mail direttamente a Francesca Mereta, Coordinatrice della Comunicazione Esterna di
Assifero f.mereta@assifero.org e saranno ricontattati al più presto con maggiori informazioni.

“Stiamo assistendo alla nascita di un vero e proprio movimento globale della filantropia per il clima” afferma Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero e da gennaio 2021 Presidente di Dafne “In meno di 24 mesi quello che è iniziato come una dichiarazione d’impegno di fondazioni ed enti filantropici del Regno Unito per la crisi climatica, promossa da ACF (Association of Charitable Foundations), si è trasformata in una vera e propria chiamata alle organizzazioni filantropiche di tutto il mondo a testimoniare la loro volontà nel far fronte alle pressanti sfide sistemiche causate dalla crisi climatica, con quattro dichiarazioni d’impegno promosse a livello nazionale, tra cui Assifero in Italia, e il lancio a livello internazionale dell’International Philanthropy Commitment on Climate Change, promosso da WINGS e Dafne. La dichiarazione di impegno è un punto di partenza straordinario per coinvolgere ed ingaggiare sempre più persone e organizzazioni per il clima.
E ciascuno può fare la differenza.”

Formazione CSVAA: due appuntamenti per gli ETS alla luce della Riforma del Terzo Settore

Formazione CSVAA: due appuntamenti per gli ETS alla luce della Riforma del Terzo Settore

Adeguamento statutario e lo strumento “convenzioni” alla luce della Riforma del Terzo Settore:
questi i primi incontri formativi proposti agli ETS. Riparte l’attività formativa del CSVAA, in collaborazione con Fondazione SociAL, realizzando due primi incontri in presenza, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.
I primi appuntamenti formativi sono dedicati a tematiche strettamente connesse al Codice del
Terzo Settore e all’imminente attivazione del RUNTS:

Incontro “L’adeguamento statutario per gli ETS”
(esclusivamente per gli ETS che ancora non hanno provveduto ad adeguare lo statuto)

Dopo una lunga attesa, a fine ottobre, il RUNTS
sarà una realtà: sarà il solo e unico Registro del Volontariato. APS e ODV che prima erano iscritte
ai “propri” Registri, per poter trasmigrare al RUNTS dovranno, necessariamente, provvedere
all’adeguamento degli statuti.
Il CSVAA propone ancora un incontro, in presenza, con l’obiettivo di illustrare le modalità per farlo
ed accedere così al RUNTS. Il Codice del Terzo Settore (D.Lgs 117/2017) ha infatti stabilito che gli
Enti di Terzo Settore iscritti ai Registri (ODV, APS, ONLUS), al fine di mantenere tale iscrizione e
relativi benefici anche nel “Registro Unico”, devono provvedere ad un adeguamento degli statuti sulla base di quanto stabilito dal D.Lgs stesso.

L’incontro si svolgerà, ad Alessandria, mercoledì 6 ottobre, dalle 16:30, presso Cultura e Sviluppo (piazza De André, 76): il corso sarà attivato con un minimo di 8 iscritti.
E’ necessario iscriversi, entro lunedì 4 ottobre, al seguente link: https://www.csvastialessandria.it/iscrizione/iscriviti.asp?id=166


Incontro “Le convenzioni per gli ETS”
Il Codice del Terzo Settore si occupa anche delle convenzioni: se le disposizioni di legge già esistenti non vengono rivoluzionate, il nuovo Codice meglio precisa e delinea questo strumento.
In particolare, specifica che per stipulare convenzioni le OdV e le APS devono essere iscritte da almeno sei mesi nel RUNTS. Vengono inoltre richiesti requisiti specifici e l’ente pubblico dovrà verificare che i soggetti con i quali si convenziona abbiano caratteristiche adeguate a svolgere correttamente le attività per cui la convenzione è stipulata.
Alla luce di questi importanti innovazioni normative, il CSVAA organizza uno specifico incontro con l’obiettivo di illustrare quali siano i requisiti che verranno richiesti agli ETS e le modalità di attivazione e gestione di questo importante strumento operativo del Volontariato.

L’incontro si svolgerà, ad Alessandria, mercoledì 20 ottobre, dalle 16:30, presso Cultura e
Sviluppo
(piazza De André, 76): il corso sarà attivato con un minimo di 6 iscritti.
E’ necessario iscriversi, entro lunedì 18 ottobre, al seguente link:
https://www.csvastialessandria.it/iscrizione/iscriviti.asp?id=167

I posti sono limitati e in occasione dell’incontro saranno rispettate le normative antiCovid vigenti. E’ obbligatorio indossare la mascherina ed essere provvisti di Green Pass.
Gli iscritti agli incontri NON saranno contattati dal CSVAA per conferma iscrizione, salvo problemi.
Per maggiori informazioni, contattare gli uffici del CSVAA.

Scaricate qui le locandine:

“Ce lo chiede l’Europa”. Ultimo appuntamento per la Settimana Europea della Mobilità

“Ce lo chiede l’Europa”. Ultimo appuntamento per la Settimana Europea della Mobilità

BANDO 2020 – Dopo i primi due appuntamenti della Settimana Europea della Mobilità ad Alessandria, FIAB Alessandria Gliamicidellebici, in collaborazione con Associazione Sine Limes, Ciclofficina Ri-cyclo, BlogAL APS, AcdB Museo Alessandria Città delle Biciclette, Compagnia Teatrale Gli Illegali e con il contributo di Fondazione SociAL, organizza un evento molto particolare.

Domenica 26 settembre 2021, alle ore 16.45, con partenza dal Chiostro di Piazza Santa Maria di Castello, potrete partecipare a una passeggiata teatrale con lo spettacolo itinerante “Via Manzoni, fino a qui”, di e con Massimo Brioschi, Compagnia Gli Illegali. Una passeggiata in un pomeriggio domenicale di settembre in uno dei luoghi potenzialmente più interessanti della città ma attualmente sconosciuto e decisamente penalizzato dall’apparenza: il lungo fiume Tanaro, passeggiata “Giovanni e Maddalena Sisto”.
Lungo il fiume, in alcuni punti caratteristici, Massimo Brioschi ci racconterà la sua adolescenza che pian
piano si diluisce nel ritratto di un’epoca, con arditi e divertenti parallelismi con l’opera manzoniana de I
Promessi Sposi.

Massimo con il suo “Via Manzoni, fino a qui”, assicura che, nonostante i Promessi Sposi rievochino incubi
scolastici, il pubblico non si annoierà, e ci tiene a precisare che alla fine non ci sarà interrogazione!

L’ingresso all’evento è libero con esibizione di Green Pass Vaccinale o tampone negativo nelle 48 ore
precedenti.

Per informazioni: info@gliamicidellebici.it – 3351340361