Seleziona una pagina

Il Bando della Fondazione SociAL per l’anno 2013 si è chiuso in data 20 settembre. L’elenco dei progetti che saranno finanziati è disponibile qui.

Presentazione del Bando 2013

Con l’intento di aiutare il Terzo Settore a sviluppare programmi innovativi e cooperativi di elevato valore sociale, la Fondazione SociAL emana il seguente bando per la presentazione di domande di contributo economico volto alla realizzazione di progetti di intervento negli ambiti dell’educazione, della promozione culturale e dell’assistenza sociale e sanitaria
Per il finanziamento dei progetti che verranno considerati ammissibili verrà utilizzato un impegno di spesa massima che ammonta a euro 300.000 per il corrente anno 2013.

Al fine di tutelare le realtà organizzative più piccole – in particolare quelle di volontariato – una quota delle risorse erogate sarà riservata a progetti di piccola dimensione (importo massimo finanziabile per progetto pari ad euro 5.000), mentre la parte restante delle risorse sarà destinata a progetti di valenza e impatto più ampio, frutto normalmente di organizzazioni di maggiori dimensioni, e comunque per un importo massimo per progetto di euro 50.000.

1. Ambiti di intervento

Sono aree di interesse e ambiti di intervento della Fondazione

1.1. L’educazione e promozione sociale

1.2. La prevenzione e il contrasto del disagio sociale e sanitario

Più analiticamente, e a titolo non esaustivo, si indicano i principali ambiti di intervento di ciascuna delle due aree:

1.1. Educazione e promozione culturale

– innovazione in ambito educativo

– cooperazione tra mondo della formazione e mondo del lavoro

– tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale

– tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale

– …

1.2. Prevenzione e contrasto del disagio sociale e sanitario (per)

– anziani

– disabili

– minori/giovani

– immigrati

– soggetti deboli/emarginati

– famiglie in difficoltà

– …

2. Requisiti dei soggetti proponenti

Possono concorrere al cofinanziamento da parte della Fondazione Social tutte le organizzazioni del Terzo Settore (cooperative sociali, associazioni di volontariato, imprese non profit, ONG, …) singolarmente o – di preferenza – congiuntamente in progetti compartecipati. I soggetti componenti la rete possono avvalersi della partecipazione di enti pubblici o privati. I soggetti presentatori di progetti devono essere legalmente costituiti da almeno 1 anno.

3. Criteri di valutazione dei progetti

I progetti presentati saranno valutati da una Commissione di selezione e valutazione che ne vaglierà l’ammissibilità e stilerà delle graduatorie distinte per ambiti di intervento e per dimensione dei progetti, facendo riferimento a criteri di valutazione che tengano conto sia dell’efficacia sociale che dell’efficienza degli interventi progettati.
Vengono di seguito elencati i criteri considerati.

3.1. Efficacia sociale

– impatto sociale dei risultati attesi, primarietà, urgenza dei bisogni

– sviluppo delle capacità e sostenibilità nel tempo del progetto

– potenziale di crescita

– capacità di innovazione (di ambiti, azioni, metodi)

– replicabilità e valenza formativa

3.2. Efficienza

– sostenibilità economico finanziaria (inclusiva del cofinanziamento)

– competitività comparativa

– approccio di sistema / partnership /promozione di sinergie tra pubblico e privato

– sviluppo delle capacità e sostenibilità nel tempo

Per una più diffusa illustrazione dei criteri elencati si rinvia all’allegato 2: “Linee guida per la compilazione della griglia”.

4. Modalità di presentazione dei progetti

Le richieste di contributo dovranno, a pena di inammissibilità, essere redatte secondo il formulario e le modalità richieste dal bando e inviate in busta chiusa, a mezzo raccomandata o altro servizio postale che garantisca la tracciabilità della spedizione entro e non oltre il 20/09/2013.

Farà unicamente fede il timbro postale di invio.

La documentazione dovrà essere indirizzata a:

Fondazione Social Alessandria,

piazza De Andrè n.76, Alessandria

Sulla busta dovrà essere scritto “Bando Fondazione Social Alessandria 2013”.

L’Ente proponente o capofila (quello con cui la Fondazione manterrà ogni tipo di rapporto e che sarà responsabile dell’attuazione del progetto) dovrà inviare la seguente documentazione:

a. Copia dello statuto

b. Copia dell’ultimo bilancio consuntivo approvato

c. Dati sulla propria organizzazione / dati sul referente dell’organizzazione per il progetto (allegato 1).

In caso di progetti di rete, l’organizzazione capofila dovrà allegare lettere di adesione formale al progetto di tutti i partner, nelle quali siano specificati per ciascun soggetto:

– ruolo e attività svolte nella realizzazione della proposta progettuale;

– risorse finanziarie e /o materiali e /o umane apportate per la realizzazione delle attività programmate

d. Presentazione del progetto seguendo il modello predisposto dalla Fondazione: Linee guida per la compilazione della griglia di presentazione (allegato 2).

e. Tabelle di presentazione di investimenti, costi, ricavi (allegati 3).
La documentazione richiesta dovrà pervenire anche per via elettronica all’indirizzo e-mail bandi@fondazionesocial.it.

5. Limiti e condizioni del finanziamento

L’Organizzazione (unica proponente o capofila) dovrà indicare per quali attività del progetto richiede il sostegno della Fondazione e l’entità e le fonti da cui derivano le ulteriori risorse necessarie a realizzare il progetto stesso (elencando le fonti già disponibili e quelle richieste).

L’erogazione richiesta non potrà rappresentare più dell’80% del costo complessivo del progetto, mentre l’Organizzazione concorrerà per almeno il restante 20% (cofinanziamento).

6. Modalità di erogazione del sostegno economico

Il sostegno economico sarà erogato per tranche (novembre, marzo e luglio di ogni anno) secondo le necessità illustrate nel progetto, nei tempi indicati nella modulistica.

L’organizzazione dovrà comunicare il codice fiscale e gli estremi del conto corrente (Codice IBAN) per l’accreditamento della somma concessa.

7. Modalità di valutazione intermedia / finale dei risultati

L’organizzazione unica proponente o capofila dovrà trasmettere alla Fondazione una relazione sullo stato di avanzamento del progetto, accompagnata da un prospetto riepilogativo delle spese sostenute, al fine di comunicare, documentare, condividere gli stati di avanzamento.
Al termine della realizzazione dovrà, inoltre, trasmettere una relazione finale che riporti:

a. I risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati e le eventuali difformità

b. La rendicontazione delle spese sostenute per l’intero progetto con relative fatture e/o giustificativi di spesa evidenziando la rendicontazione del cofinanziamento.

Nella valutazione ex post dei risultati ottenuti ci si atterrà agli stessi criteri di valutazione usati per la selezione ex ante dei progetti. Il punteggio ottenuto sarà tenuto in considerazione nella valutazione di progetti per bandi successivi.

 

Scarica il Bando

 

 

Vai alla Modulistica