Seleziona una pagina

organo-1MUSICA – La XLII Stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria, organizzata dagli Amici dell’Organo e sostenuta dalla Fondazioni CRT, CRAL, SociAL e dal Gruppo Amag, prosegue con due appuntamenti da non perdere.

Sabato 11 settembre alle ore 17 presso l’Abbazia di Santa croce di Bosco Marengo con Elena Romiti all’ oboe e Letizia Romiti all’organo portativo costruito da Walter Chinaglia per eseguire brani di J. S. Bach, Piotr Drusinski, M.A. Cavazzoni, Gerolamo Frescobaldi e Domenico Scarlatti e molti altri. Il concerto è organizzato in collaborazione con l’Associazione Amici di Santa Croce e con il Fondo Edifici di Culto del Ministero.

Elena Romiti si è diplomata in oboe presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria sotto la guida di O. Zoboli ed in oboe barocco presso la scuola Civica di Musica di Milano. Si è poi laureata presso il DAMS di Brescia con una tesi sulla produzione di Robert Ashley e di Steve Reich., relatore Fabrizio Chirico. Ha seguito seminari con O. Zoboli e R. Canter in diverse edizioni dei Corsi Internazionali di Perfezionamento “Tullio Macoggi” di Varenna (Co). Svolge attività concertistica in duo con pianoforte, chitarra, organo e cembalo ed in formazioni cameristiche classiche e contemporanee, tra cui il “Carpinensemble” di cui è fondatrice.

Letizia Romiti, diplomata in organo e composizione organistica sotto la guida di Luigi Benedetti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, ha conseguito presso l’Università della stessa città. Si è poi diplomata in clavicembalo presso il Conservatorio di Musica di Brescia dove ha studiato con Fiorella Brancacci. Ha frequentato il corso di L. F. Tagliavini presso l’Accademia di Musica Antica Italiana per Organo a Pistoia e corsi di interpretazione tenuti da K. Gilbert e T. Koopman. Ha tenuto concerti in tutta Europa e nell’ex Unione Sovietica, esibendosi in rassegne e sedi prestigiose.

Domenica 12 settembre ore 17 nella chiesa Parrocchiale di San Felice ad Oviglio il Kinderchorus “Paolo Peduca” di Tortona e la Sezione femminile del coro “Laeta Consonantia” di Tortona, diretti dal Maestro Enzo Consogno con Daniela Scavio all’organo, daranno vita ad un grandioso concerto dedicato alla memoria del musicista tortonese Paolo Perduca. Si potranno ascoltare musiche di Jaques-Nicolas Lemmens, Camille Saint-Saens, Gabriel Fauré, Luis Lefebure Wely, Marco Enrico Bossi, Bruno Coulais, Francis Poulenc, Cesar Franck, Ritz Ortolani, Pietro Mascagni, Ennio Morricone.

Il Kinder Chorus Paolo Perduca nasce nel 2010 su precisa volontà Di Giovanna Rondonotti Perduca per ricordare il proprio figlio Paolo grande musicista tortonese prematuramente scomparso nel 2004.  Il coro ha in organico ragazzi da 8 a 18 anni e si specializza nel repertorio pop nazionale ed internazionale accompagnato nei concerti dalla kinder band. Ha come finalità principale far crescere i ragazzi nel meraviglioso mondo della musica e con il prezioso contributo della associazione di volontariato Paolo Perduca di Tortona divulga l’arte musicale attraverso numerosi concerti a scopo benefico.

Il coro Laeta consonantia di Tortona nasce nel 1999 da un’idea di Enzo Consogno come coro femminile specializzato nel reperetorio crossover dal musical al pop. Successivamente vengono inserite le voci maschili indirizzando il progetto artistico verso il repertorio lirico sinfonico. Ha messo in scena le principali opere liriche di Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Puccini e Mascagni. Ha collaborato con prestigiose orchestre sinfoniche tra le quali l’Orchestra dell’ Arena di Verona e l’ OFI Orchestra filarmonica italiana.