Seleziona una pagina

F.A.Q – “Swipe it up”

I gruppi informali e le associazioni giovanili, partecipanti al Bando “Swipe it up”, possono visualizzare qui le risposte alle domande ricevute con maggiore frequenza o le domande di interesse generale. 

Quando possono prendere avvio i progetti?

I progetti, che ottengono il sostegno economico a termine del processo di valutazione, devono prendere avvio tra i mesi di giugno e dicembre dell’anno in corso.

Posso presentare un progetto già sostenuto dalla Fondazione o iniziative in continuità?

Si, purchè le iniziative in continuità o già sostenute siano formalmente concluse e rendicontate alla data di avvio della nuova edizione (giugno-dicembre dell’anno in corso).

In tale occasione, si consiglia altamente di prevedere un processo ben strutturato che attesti un percorso di crescita e autonomia ben preciso.

A quanto ammonta il valore massimo di contributo richiedibile?

I partecipanti (associazioni giovanili e gruppi informali) potranno presentare progetti con un valore minimo di € 5.000 e un valore massimo di € 10.000.

Il percorso formativo che viene realizzato nei mesi di aprile e maggio, tra la Call for Ideas e la Progettazione dettagliata, è obbligatorio?

Si.  Gli appuntamenti formativi e laboratoriali sono obbligatori e ritenuti essenziali per:

– creare momenti di ragionamento interno al gruppo;

– offrire spunti di riflessione ai valutatori di SociAL rispetto alle dinamiche e ai materiali che si vengono a creare nel percorso. 

Esistono form predisposti da Fondazione SociAL o "facsimile" per le lettere di partenariato?

No. Per le lettere di partenariato, potete predisporre un format a vostro piacimento. Fondazione SociAL, infatti, non ha format standard. Si chiede di specificare all’interno della lettera le suguenti informazioni:

– il cognome e nome del referente del progetto all’interno della organizzazione affiliata alla rete;
– oggetto e durata della collaborazione;
– se presente, il tipo di apporto economico che l’organizzazione conferisce o riceve, sia esso in danaro, in beni e/o servizi.

In qualità di gruppo informale, a chi devo fare intestare la lettera di partenariato?

Come gruppo informale, potete fare intestare la lettera di partnership al referente del team, specificando tuttavia che la collaborazione richiesta si instaura con il vostro gruppo e non con la singola persona. 

In qualità di associazione giovanile, invece, la lettera di partnership deve essere intestata all’ente stesso.

contattaci per

iNFO

Telefono

0131.222474
Referente Silvia Sacchi