Seleziona una pagina

Ente proponente – ParcivAL – Partecipazione Civica Alessandria

Il riuso dei beni confiscati alla criminalità organizzata deve essere, oltre che una priorità civica e culturale di un territorio, anche un’opportunità di start up di lavoro vero e giovane imprenditoria. “Cascina Saetta” primo bene confiscato alla mafia in Provincia di Alessandria, si trova a Bosco Marengo e, dopo anni di abbandono, dal novembre 2014 il Comune ne ha affidato la gestione all’Associazione Parcival.

Qui si intendono attivare iniziative rivolte a scuole, gruppi, circuiti collegati al turismo responsabile (in rete con il complesso di Santa Croce ed il Parco del Po e dell’Orba). Oltre a ciò la disponibilità da parte dell’associazione di una serra automatizzata ha suggerito l’attivazione di un progetto pilota ad oggi inedito in Piemonte, con potenziali sviluppi imprenditoriali innovativi: la coltivazione/allevamento attraverso la tecnologia Acquaponica, oggi promossa e patrocinata anche dalla FAO. Vedi link: https://it.wikipedia.org/wiki/Acquaponica http://www.aquaguide.com/

L’Associazione di Promozione Sociale ParcivAL persegue fini di utilità sociale ed è senza scopo di lucro. Nasce per sostenere e divulgare gli ideali, i principi dell’antimafia sociale promossi da “Libera” e quindi agisce a contatto con volontari e associazioni aderenti alla rete.Progetta interventi di educazione alla legalità, promuove il riutilizzo dei beni confiscati alle mafie in provincia di AL. Dal novembre 2014 è delegata dal Comune di Bosco Marengo al riuso sociale di “Cascina Saetta”


SITO WEB – http://liberalessandria.liberapiemonte.it/


ULTIME NOTIZIE
Le nostre attività e le iniziative dei nostri partners