Seleziona una pagina
SWIPE IT UP 2022: i progetti selezionati

SWIPE IT UP 2022: i progetti selezionati

Dal 9 aprile al 28 maggio 2022, hanno partecipato al percorso formativo i gruppi informali e le associazioni giovanili della provincia di Alessandria e Asti che hanno presentato la propria idea alla Call for Ideas del Bando “Swipe it up – 2022”. Il percorso promosso da Fondazione SociAL, grazie al supporto del partner metodologico Associazione Cultura e Sviluppo, è stato centrato su “Elaborare e gestire un progetto” con l’obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti per approfondire e strutturare la propria idea progettuale.

Al termine del percorso, i gruppi e le associazioni hanno inviato il proprio progetto dettagliato:  la Commissione di Valutazione di Fondazione SociAL ha proceduto a completare il processo di valutazione dei progetti ricevuti sulla base dei criteri evidenziati in fase di Bando.

Sono 3 i progetti che verranno sostenuti per un valore complessivo di circa € 26.000. A garanzia di un monitoraggio costante e un sostegno metodologico dei progetti selezionati, Fondazione SociAL, grazie alla collaborazione con Associazione Cultura e Sviluppo, mette a disposizione tutor qualificati, che accompagneranno i gruppi e le associazioni giovanili nella realizzazione del proprio progetto.

Accedono quindi al sostegno economico e alla fase di tutoraggio e accompagnamento:

Gruppo /Ass.ne giovanile Titolo progetto Descrittiva
Aula Studio Porto Idee “MAIEUTIKA” Il progetto deve il suo nome al metodo socratico basato sulla partecipazione attiva del soggetto e si articola su più fasi. Prenderà avvio con un primo percorso di formazione interna finalizzato al potenziamento del gruppo di coordinamento, per poi passare al coinvolgimento e all’attivazione dei fruitori dello spazio, così da trasformarli in soggetti attivi all’interno dell’organizzazione. In ultimo, si intendono rafforzare i network, al fine di
favorire lo scambio di buone pratiche con altri enti e/o gruppi che condividono gli stessi valori.
Collettivo Onze Raízes “Onze Raízes Studio” Il colletivo Onze Raízes è un gruppo di appassionati e lavoratori nei settori della musica, videomaking, produzione artistica.
Dopo avere rinnovato un vecchio magazzino e costruito uno studio di registrazione, vogliono ora creare un luogo di creazione che incontri le esigenze di tutta la comunità artistica indipendente del territorio alessandrino. 
Paper Street 2.0 “Make a FIlm – Junior Academy” Il progetto vuole creare una vera e propria esperienza formativa sul cinema dedicata ai giovani, con modalità interattive e divertenti.
Con l’organizzazione e promozione di masterclass (regia, sceneggiatura, recitazione e produzione), oltre a laboratori di cortometraggio, il gruppo di giovani vuole  offrire un percorso completo di crescita nell’ambito del cinema.

Per maggiori informazioni, visita la pagina dedicata a SWIPE IT UP 

Progetto EFFE – L’Italiano per … prepararsi all’esame della patente

Progetto EFFE – L’Italiano per … prepararsi all’esame della patente

In partenza l’innovativo corso di italiano pensato per supportare le donne straniere che devono affrontare l’esame di teoria per la patente.

Non è banale: il linguaggio a tratti molto tecnico a tratti burocratico dei quiz e dei manuali e il registro linguistico così lontano dalla lingua colloquiale possono mettere in seria difficoltà anche persone che in altri ambiti se cavano bene con l’italiano. Eppure la patente è uno strumento importante per il lavoro e la vita quotidiana, senza il quale la famosa integrazione e l’autonomia sembrano molto più difficili.

Avere la patente significa per le donne essere libere di muoversi senza chiedere il favore di essere accompagnate, non dover rifiutare un lavoro lontano da casa, uscire quando se ne ha bisogno, o voglia, indipendentemente dall’orario dei mezzi pubblici. In una parola, essere autonome. Tutte cose a cui una donna non deve rinunciare.

Il Progetto Effe, avviato dall’Associazione Don Angelo Campora e dall’aps Colibrì, sperimenta questo importante percorso formativo con un modulo mirato ad avvicinare gradualmente alla comprensione del linguaggio dei quiz e a supportare la preparazione delle iscritte con esercitazioni guidate attraverso l’utilizzo di materiali ad hoc, in uno spazio, il Centro Famiglia Mondi Tondi, che consente di portare con sé i propri figli perché attrezzato per le esigenze dei bambini e supportato da personale educativo a disposizione.

L’iniziativa nasce dalla richiesta delle donne straniere che si sono rivolte allo Sportello Effe in questi mesi: da loro è emerso il bisogno molto sentito di un supporto linguistico per l’esame della patente per guidare l’auto. Bambini da allevare, spesa, soldi, cucinare, mille lavori da badante, domestica, se va bene cuoca, più spesso nelle cooperative delle pulizie con orari in genere notturni negli ospedali o cartellini da timbrare per tirare a lucido fabbriche e uffici prima dell’apertura. Sposate o sole, in fuga da mariti violenti, da uomini che le vogliono rispedire a casa con i figli, o abbandonate con cento pannolini da cambiare, senza soldi, in un paese di cui sanno poco e faticano anche a parlare la lingua… Può sembrare una piccola cosa, una goccia nel mare dei bisogni quotidiani, ma è un gradino per salire le scale, inseguire un lavoro. Quel gradino è stato costruito dalle donne per altre donne, dalla collaborazione delle operatrici dell’Associazione Don Angelo Campora, dell’aps Colibrì, del Cissaca, dell’aps Cambalache, e della cooperativa Semi di Senape che hanno trovato le condizioni perché il corso potesse attivarsi, unendo risorse, prendendo accordi, insieme alle mediatrici, per tempi, orari e sede del corso.

Programma, date e durata

Il corso “Italiano per la patente” è un corso di preparazione al corso di teoria per la patente di guida, rivolto a donne straniere (MAX 10) con una conoscenza della lingua italiana di minimo livello. Chi frequenterà questo corso sarà dunque preparato per comprendere al meglio le lezioni della scuola guida, che saranno in ogni caso indispensabili per il superamento dell’esame di teoria della patente.

Il corso si svolgerà a partire dal 5 luglio e fino al 26 luglio, ogni martedì dalle ore 14.00 alle ore 16.00 presso il Centro Famiglia Mondi Tondi in via Parnisetti ang. Via Cornaglia. L’iscrizione è gratuita e si può effettuare mandando una mail a monditondi.centrofamiglia@gmail.com o telefonando al 3516626930

Partner: Aps Colibrì, CGIL Alessandria, Radio Gold, Aps Cambalche, Cissaca, Comune di Alessandria, coop. Semi di Senape, ASM Costruire Insieme, Associazione Cultura e Sviluppo, AslAl SerD, SAOMS di Capriata d’Orba, Global Thinking Foundation

Il Pranzo degli Illegali, la commedia dei piatti vuoti e delle risate in tavola – La Replica

Il Pranzo degli Illegali, la commedia dei piatti vuoti e delle risate in tavola – La Replica

Sabato 25 giugno (ore 21.15) a Rivarone Salone dei Ciliegi, un invito a pranzo speciale per tutti gli alessandrini: l’invito a “Il Pranzo” della compagnia teatrale Gli Illegali.

In un immaginario agriturismo piemontese, dove i piatti rimangono costantemente vuoti, un’eterogenea comitiva di amici porta in tavola le proprie convinzioni sul cibo e si accende il confronto tra: Sally la vegetariana osservante, Beppe l’irriverente buongustaio, Caterina la scrupolosa salutista e Simone, l’irriducibile amante della “carne”, che si è travestito da agnellino per sedurre Sally.

Il risultato? Un’esilarante commedia tutta vissuta intorno al tavolo, in cui Marisa, cuoca dell’agriturismo, continuerà a proporre ai suoi ospiti, con crescente esasperazione, i piatti storici della cucina piemontese, senza riuscire a metterli d’accordo su alcuno di essi. Un pranzo che nega ed evoca nello stesso tempo l’idea della convivialità. In cui nessuno mangia, ma tutti parlano di cibo senza riuscire a intendersi e la carrellata dei piatti raccontati, dall’antipasto al dolce, si accompagna alle audaci proposte di Simone, comicamente fraintese dall’ingenua Sally, e alle incontenibili battute del buongustaio Beppe, che si diverte a provocare tutti quanti e in particolare la propria apprensiva consorte, Caterina.

“Abbiamo iniziato a scrivere questo testo nel lontano 2018 quando ancora ci si poteva sedere al ristorante tutti insieme senza green pass – racconta Silvia Benzi, coautrice della commedia con il regista Massimo Brioschi – Volevamo parlare di cibo e condivisione e delle discussioni che possono nascere intorno al tavolo oggi che l’argomento cibo, da anni al centro dell’attenzione mediatica, è sempre più fonte di opinioni e visioni del mondo spesso opposte e inconciliabili. Lo avevamo pensato come uno spettacolo agile e conviviale da portare in giro sulle piazze degli eventi gastronomici e nelle sale di locali e ristoranti …mentre la gente mangia… Poi durante i primi mesi del 2020 abbiamo interrotto le prove per la pandemia e nel momento in cui ogni riunione in presenza è stata vietata, la nostalgia di una convivialità anche imperfetta e ricca di discussioni e polemiche, come quella raccontata nella commedia, è stata fortissima. Oggi, dopo l’esperienza della privazione della vita sociale, fare teatro ritrovandoci ancora a un tavolo tutti insieme (anche per litigare finalmente in presenza) ha un sapore e un significato nuovo per noi, una gioia che speriamo di trasmettere e condividere con il nostro pubblico”.


La commedia, realizzata dalla Compagnia Gli Illegali in collaborazione con BlogAL, fa parte delle attività del progetto Borgo del Teatro – l’Archivio delle Storie in collaborazione con FITA Piemonte e Federazione Italiana Teatro Amatori

In scena ci saranno gli attori della Compagnia: Silvia Benzi, Claudia Chiodi, Antonio Coccimiglio, Luigi Di Carluccio e Monica Lombardi. Regia di Massimo Brioschi, testi di Silvia Benzi e Massimo Brioschi, scenografia di Elisabetta Buratto, tecnico audio e luci Renza Borello, con la collaborazione e il supporto di Cristina Forcherio, fotografia Patrizia Battegazzore.

Vi aspettiamo sabato 25 giugno 2022 alle ore 21.15 presso il Salone dei Ciliegi di Rivarone, ingresso libero.

Bando Smart ’22 – Il nuovo Bando di Fondazione SociAL dedicato alle piccole progettualità

Bando Smart ’22 – Il nuovo Bando di Fondazione SociAL dedicato alle piccole progettualità

Negli anni, Fondazione SociAL si è interrogata sull’impatto che i vari progetti hanno all’interno delle comunità territoriali, evidenziando come progetti con una richiesta economica minore avessero delle ricadute altrettanto di rilievo per i  contesti cittadini in termini di cambiamento e miglioramento delle condizioni dei beneficiari interessati. 

Sulla base di tali considerazioni, si è deciso, dopo quasi 10 anni di attività, di sperimentare una nuova strategia di erogazione e supporto a favore esclusivo degli ETS di piccole dimensioni delle provincie di Alessandria e Asti, mettendo anche in campo un nuovo sistema di monitoraggio e rendicontazione più puntuale ma meno oneroso, che stimoli ulteriormente gli Enti a raggiungere i propri output e outcome .

Nasce, quindi, il Bando SMART 2022, dedicato a progetti a bassa richiesta economica, svolti da ETS di minore entità e gestito con procedure di presentazione dell’idea progettuale e di rendicontazione economica più snelle.

Per maggiori informazioni visita il sito – https://www.fondazionesocial.it/bandi-2/bando-smart-2022

I progetti ammissibili al finanziamento saranno tanto quelli dedicati al potenziamento organizzativo (che rimane uno degli elementi principali per, in una prospettiva di medio e lungo termine, migliorare le condizioni dei beneficiari finali), tanto quelli (interventi sociali e culturali) direttamente rivolti ai beneficiari dell’Ente o, meglio, del network di enti che presenteranno il progetto.


L’organizzazione capofila, per poter partecipare al Bando, deve: 

  • un’organizzazione del Terzo Settore come definite all’art. 4 comma 1 D.Lgs. 117/2017 “Codice del Terzo Settore; 
  • essere stata costituita legalmente entro il 31 dicembre 2020; 
  • avere una media degli ultimi tre bilanci approvati pari a massimo € 200.000. 

A partire dal 27/06/2022 fino alle 18.00 del 05/09/2022, gli ETS che intendono richiedere un contributo a sostegno di un progetto potranno procedere alla compilazione della modulistica aggiornata e predisposta su rol.fondazionesocial.it. 


Attraverso un bando dedicato, sarà possibile per Fondazione SociAL, creare una comunità di ETS “smart”, abituati a realizzare progetti meno impegnativi economicamente anche se strategicamente connessi con la rete territoriale e con un elevato utilizzo del volontariato attivo. Questo processo sarà utile per monitorare le caratteristiche, le esigenze e le potenzialità di questo mondo e di facilitarne gli sviluppi futuri in modo più consapevole.

Bosco libera l’arte

Bosco libera l’arte

Iniziano l’11 giugno 2022 le serate di “BOSCO LIBERA L’ARTE”

a Bosco Marengo

Dopo l’anteprima che ha coinvolto i bambini nel Teatro dei burattini di Edmondo Vagamondo l’ 8 maggio 2022 a Cascina Saetta, inizia l’11 giugno la rassegna serale di spettacoli dal titolo “BOSCO LIBERA L’ARTE”, che nasce dall’esigenza di valorizzare e sostenere due beni comuni importanti del territorio di Bosco Marengo: il complesso monumentale di Santa Croce, eletto luogo del cuore del Fai nel 2016, uno dei più bei monumenti della provincia e Cascina Saetta, primo bene confiscato alle mafie sul territorio provinciale e destinato al riuso sociale.

L’idea è quella di avvicinare un pubblico più ampio a tali luoghi, coinvolgendolo nella partecipazione ad eventi artistici.

Dopo quasi 2 anni di restrizioni dovute al Covid, la risposta al bisogno di cultura, di intrattenimento intelligente, ha anche come obiettivo quello di sostenere piccole compagnie locali di professionisti, accademie teatrali e coreutiche che possano usufruire di location, strumentazione tecnica e volontari per la preparazione delle sedi.


Hanno aderito all’iniziativa, finanziata da Fondazione Social e dal Comune di Bosco Marengo, gli Amici di Santa Croce, Parcival aps che si occupa di Cascina Saetta, Libera contro le Mafie di Alessandria e i seguenti gruppi di artisti con i loro spettacoli:

  • 11 giugno 2022 presso l’area eventi del Complesso di Santa Croce “VOCI E DANZE PER LA PACE” con i Cori Sezione B e B junior dell‘associazione Ave Nahele di Alessandria che si esibiranno in un repertorio pop accompagnati dalle danze degli allievi di ORIZZONTE DANZA & FITNESS ASD, scuola di Spinetta Marengo diretta da Ketty Doglioli
  • 24 giugno 2022 in sala Gorbačëv del Complesso di Santa Croce “GOSPEL TRAIN: VIAGGIO MUSICALE SUI BINARI DELLA LIBERTÀ” con The Joy Gospel singers di Valenza
  • 9 luglio 2022 presso l’area eventi del Complesso di Santa Croce “MAGUS” con la Compagnia Intro/Estro-Teatro della juta di Arquata
  • 16 luglio 2022 presso Cascina Saetta in frazione Donna “FIGLI DELLA VIOLENZA: SUBCULTURA CRIMINALE E LEGALITÀ” con la Compagnia teatrale Coltelleria Einstein

Per info e prenotazioni: 3395429092


Durante gli spettacoli verranno raccolti fondi per sostenere le diverse Associazioni coinvolte e per cofinanziare il progetto.