Seleziona una pagina
“Consapevolmente” in diretta streaming per raccontare parent coaching e autismo

“Consapevolmente” in diretta streaming per raccontare parent coaching e autismo

Mercoledì 16 dicembre ANFFAS Casale Monferrato riabilitazione, propone una diretta streaming, visibile sulla pagina Facebook dell’ente per presentare i primi risultati e l’esperienza del progetto “Consapevolmente”.

Un’iniziativa di parent coaching per l’autismo, realizzata con il sostegno di Fondazione SociAL, Fondazione CRT e ISES Alessandria, in partnership con Comune di Casale Monferrato, Servizi Socio Assistenziali di zona, ASL di competenza, con S.C. di neuropsichiatria infantile dell’Ospedale SS Arrigo e Biagio (Al) e associazione Angsa Casale Monferrato.

“Attraverso il progetto – spiegano dall’equipe di Anffas Casale Monferrato – abbiamo avviato un percorso di supporto e formazione sul campo, di alcune famiglie con minori con ASD, ponendo l’attenzione sul migliorare la qualità delle relazione all’interno del nucleo familiare, migliorare la qualità della vita dei bambini e ragazzi con disturbo dello spettro autistico e sul coinvolgimento dei genitori come parte attiva nel trattamento dei propri figli”.

Alla Juta ricominciano i corsi di recitazione per adulti

Alla Juta ricominciano i corsi di recitazione per adulti

Lunedì 12 e mercoledì 14 ottobre, al Teatro della Juta di Arquata Scrivia riprendono i corsi di teatro per adulti, con due incontri di prova gratuiti – che si terranno dalle 21 alle 23 – tenuti dai docenti Michele Puleio e Luca Zilovich rispettivamente attore e regista che collaborano ormai da tre anni con il teatro di Acquata Scrivia.

Al termine delle serate di prova i gruppi di lavoro verranno divisi in due classi e le lezioni avranno successivamente luogo a Gavi il lunedì e ad Arquata Scrivia il mercoledì.

L’intento è quello di offrire ai partecipanti la possibilità di misurarsi con serietà alla recitazione, fornendo gli strumenti necessari per approcciarsi al lavoro e di confrontarsi spesso col pubblico, creando progetti che vadano oltre il semplice corso di teatro.

I corsi dedicati ai ragazzi saranno invece divisi in fasce di età dai 6 agli 11 anni e dai 12 ai 14 anni. Partiranno solo con il raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

I corsi di recitazione fanno parte del progetto Accademia della Juta dell’Associazione Commedia Community, realizzato con la collaborazione del Comune di Arquata Scrivia, il Comune di Gavi e il sostegno di Fondazione SociAL di Alessandria.

Tutti gli incontri avverranno nel pieno rispetto delle norme anti Corona Virus previste dalla legge.

Lunedì 12 Ottobre e mercoledì 14 Ottobre dalle 21 alle 23
Teatro della Juta, via Bruno Buozzi, Arquata Scrivia

Per info su costi ed orari:
3450604219
teatrodellajuta@gmail.com

La rassegna “Una festa in mascherina” si chiude con “Scarafaggi”

La rassegna “Una festa in mascherina” si chiude con “Scarafaggi”

Domenica 11 ottobre 2020 alle 16.00, appuntamento nel cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria, per l’ultimo appuntamento della rassegna per  l’infanzia “Una festa in mascherina”, realizzata da Associazione BlogAL nell’ambito del Bando 2019.

In scena “Scarafaggi”, una fiaba musicale dedicata ai bambini a partire dai 6 anni.

Una stanza, una teiera, un buco sul soffitto e Dave che parla con quattro piccoli scarafaggi! Ma che succede se i quattro strampalati animaletti si infilano nel buco sul soffitto assieme a Dave che li segue? Ecco che, all’interno del buco c’è musica, colore e desideri dimenticati! Un universo colorato di fantasia che Dave ritroverà e riporterà al mondo esterno!
Scarafaggi è una favola moderna, un travolgente tuffo in un mondo fatto di musica, colori, personaggi bizzarri e situazioni divertenti.
Sulle note delle affascinanti melodie dei Beatles, lo spettacolo racconta un rutilante viaggio nell’immaginazione, capace di appassionare grandi e piccini attraverso gran ritmo, colpi di scena, comicità e un pizzico di dolce malinconia.

Con: Andrea Benfante e Anna Giarrocco.
Elementi scenografici e costumi: A. e B. Benfante.
Testo e regia di: Andrea Benfante.
Compagnia Il Teatrino di Bisanzio

Adulti 3 euro, bambini 3 euro
(Le bambine e i bambini non possono essere lasciati da soli, quindi si richiede la presenza di almeno un accompagnatore per ogni bambina / bambino o per ogni famiglia. E’ possibile per un adulto venire non accompagnato da un bambino, ma in questo caso deve averne lo spirito dentro)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Sito web: www.illegali.it/prenota
Tel. 3351340361 anche WhatsApp
Email: info@illegali.it

In caso di maltempo lo spettacolo potrebbe essere rimandato. Verrà data comunicazione alle persone che hanno prenotato.

L’Associazione BlogAL ringrazia la Fondazione SociAL per il contributo alla rassegna, il Chiostro Hostel and Hotel per l’ospitalità, il sostegno, l’entusiasmo, l’amicizia dimostrata, la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Distretto d’Innovazione Sociale Borgo Rovereto per il supporto e l’entusiasmo, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell’iniziativa.

Come spettatore quali regole devo rispettare?
Poche e semplici:
Vengono rispettate tutte le regole di sicurezza. I posti sono molto limitati e la prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti.
Sito web: www.illegali.it/prenota Tel. 3351340361 anche WhatsApp. Email: info@illegali.it{“type”:”block”,”srcClientIds”:[“b949f654-b0a7-4da2-a2ab-0f8c61fec692″],”srcRootClientId”:””}
I biglietti verranno poi acquistati in cassa.
Porta con te la mascherina (al di sotto dei 6 anni la mascherina non è obbligatoria).
Avvisa se, dopo aver prenotato, non potessi venire.
Goditi lo spettacolo in serenità.

Rassegna “Una festa in mascherina”
È una festa del teatro per bambine e bambini, ragazze e ragazzi che unisce spettacoli e cultura a un carnevale fuori stagione.
Una festa a cui è obbligatorio partecipare mascherati, dove si può giocare al gioco delle distanze.
Fatevi accompagnare sul vostro piccolo trono e sognerete grazie ai nostri maghi, narratrici e piccoli animaletti fiabeschi, in un cortile antico e misterioso.

Al via Accogliamo la memoria speciale scuola

Al via Accogliamo la memoria speciale scuola

L’inizio della scuola è un grande avvenimento sulla strada della ripresa. Proprio per questo l’Associazione BlogAL – in collaborazione con la compagnia Gli Illegali e nell’ambito del progetto Borgo del Teatro – l’Archivio delle Storie, e sostenuto dal Bando 2019 di Fondazione SociAL – ha deciso di dare vita a un’edizione speciale dell’iniziativa, dedicata alla scuola.

“Finalmente la scuola è iniziata ma come è cambiata? Quale è la quotidianità delle nostre bambine e
bambini, quali sono i loro problemi e come la vivono?
Abbiamo invitato gli alessandrini a chiederlo a loro e a mandarci un video, un testo, un audio”.
Com’è è avvenuto per l’Archivio delle Storie, l’associazione pubblicherà i contenuti – accompagnati da una descrizione testuale, dal nome della bambina/bambino e dalla sua l’età – sui siti www.illegali.it e www.blogalessandria.it e li diffonderà attraverso i propri canali.

“Quando abbiamo immaginato l'”Archivio delle Storie”, intendevamo realizzare la costruzione di un archivio delle storie della nostra città, un contenitore multimediale delle vite dei nostri concittadini, delle loro esperienze, realizzato tramite interviste multimediali e contenuti audio e video, laboratori di scrittura, archiviazione e digitalizzazione di documenti significativi, con la realizzazione finale di uno spettacolo teatrale.
Questo attualmente non è stato ancora possibile ma intendiamo ugualmente raggiungere il nostro
obiettivo, e intendiamo farlo incontrando virtualmente i nostri concittadini per la costruzione di un
contenitore che contenga la memoria della città attraverso i suoi abitanti”.

Per inviare i contributi è possibile fare riferimento ai seguenti contatti:
– whatsapp – 3351340361
– mail  – blogalessandria@tiscali.it oppure info@illegali.it
– attraverso Facebook alle pagine – Gli Illegali o Redazione BlogAL

Riparte “Teatro nello Spaz…io” con le Invasioni Barbariche

Riparte “Teatro nello Spaz…io” con le Invasioni Barbariche

BANDO 2019 – A gennaio è iniziata la nuova edizione del progetto Teatro nello Spazio, un laboratorio teatrale, avviato da DLF Alessandria, per persone con disabilità e non, che valorizza l’unicità della persona favorendo la spontaneità e l’integrazione sociale. Un’iniziativa che possiede la capacità di dare spazio alle potenzialità espressive, emotive, e relazionali anche nelle diversità.

Il progetto “Teatro nello Spazio – Invasioni barbariche” risponde al reale bisogno di integrazione sociale di persone a rischio emarginazione. Vengono, infatti, coinvolti nei laboratori persone con disabilità ma anche i minori non accompagnati e quelli coinvolti nel penale, i soggetti seguiti dal centro per la cura dei disturbi alimentari e del disagio psichico. Tutti i partecipanti (disabili, minori, giovani, stranieri, malati, operatori, educatori, professionisti e spettatori) possono, così, mettersi a confronto con le diversità (uscendo dall’isolamento del singolo centro, scuola, struttura sanitaria) e posare le basi – attraverso la conoscenza e la cooperazione – per una vera cittadinanza educata all’integrazione.
teatro_spazio4“Le esperienze acquisite nello svolgimento dei laboratori degli anni scorsi ci hanno permesso – spiegano dal DLF di Alessandria – di affinare le strategie per ottenere una maggiore partecipazione da parte di soggetti con difficoltà motorie, che unitamente all’ormai consolidata didattica progettuale permette di aumentare la coesione tra i diversi partecipanti rendendoli tutti attori nello stesso spazio, costruendo insieme sul palcoscenico ma sopratutto nella vita i presupposti per una cultura dell’integrazione”.

La risposta al bisogno nasce dalla necessità di far dialogare tutti i partecipanti, seppur di estrazione, cultura e abilità diverse con l’obbiettivo di raggiungere insieme una valida alternativa all’isolamento sociale in un clima solidale e di reale scambio. Analizzando le sbavature commesse nelle precedenti edizioni, aumenteremo il numero di ogni singola categoria di beneficiari diretti e indiretti, per riuscire a far partecipare ulteriori soggetti artistici generando una vera e propria invasione socioculturale.

teatro_spazio6Questo laboratorio permette la formazione e l’aggiornamento di giovani volontari, i quali possono confrontarsi con un possibile impiego in ambito sociale, inoltre può contribuire a potenziare la cittadinanza attiva , sviluppando sinergie e collaborazioni per attività di rete, notevolmente aumentate nel tempo e sensibilizzare la comunità su problematiche sociali scomode e ignorate.

I partecipanti di Teatro nello Spazio sono passati dai 60 della prima edizione ai 200 della sesta edizione. A lungo termine il risultato del progetto ambisce a diventare “calendarizzato” nell’agenda cittadina, diventando nel più breve tempo possibile una data evento a livello nazionale dove non esisteranno limiti, barriere, differenze, pregiudizi per lasciarsi “invadere” da un nuovo modello culturale.

 

 

DLF Alessandria è un’Associazione di promozione sociale che si propone di promuovere le attività culturali, ricreative, formative, sportive, sociali ed assistenziali dei propri soci. Da decenni è inserito nel tessuto di Alessandria: le manifestazioni sono rivolte infatti a tutti i cittadini.

Ambra Brama di Teatro (rassegna teatrale), laboratori teatrali per adulti e ragazzi; Fotografia; Danza; Informatica; Corsi di Lingue; Tennis; Rugby; Calcio a 5; Bocce; Palestra sono alcune attività del DLF.